Vende merchandise falso dei Negrita: condannato a due anni di prigione

Vende merchandise falso dei Negrita: condannato a due anni di prigione

A un quarantasettenne maghrebino sono stati inflitti due anni e quindici giorni di reclusione - a fronte di una richiesta, da parte del pubblico ministero, di una condanna a un anno e otto mesi - per essere stato colto in flagranza di reato mentre vendeva merchandise contraffatto dei Negrita: i fatti che hanno portato all'epilogo giudiziario risalgono al 2009, quando l'ambulante abusivo fu fermato dalla Guardia di Finanza fuori dal palazzetto dello sport di Firenze, poco prima di un'esibizione del gruppo aretino capitanato da Pau. L'uomo, che aveva con se 11 felpe e 36 t-shirt non ufficiali, è stato denunciato per ricettazione e contraffazione, capi di imputazione che - visti i precedenti penali per reati contro il patrimonio - gli sono valsi la condanna.
 

    A un quarantasettenne maghrebino sono stati inflitti due anni e quindici giorni di reclusione - a fronte di una richiesta, da parte del pubblico ministero, di una condanna a un anno e otto mesi - per essere stato colto in flagranza di reato mentre vendeva merchandise contraffatto dei Negrita: i fatti che hanno portato all'epilogo giudiziario risalgono al 2009, quando l'ambulante abusivo fu fermato dalla Guardia di Finanza fuori dal palazzetto dello sport di Firenze, poco prima di un'esibizione del gruppo aretino capitanato da Pau. L'uomo, che aveva con se 11 felpe e 36 t-shirt non ufficiali, è stato denunciato per ricettazione e contraffazione, capi di imputazione che - visti i precedenti penali per reati contro il patrimonio - gli sono valsi la condanna.
     

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.