E' morto il batterista Giulio Capiozzo, fondatore degli Area

E' morto il batterista Giulio Capiozzo, fondatore degli Area
Giulio Capiozzo, storico batterista e fondatore degli Area, è morto la notte scorsa a Cesenatico per arresto cardiaco. Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, il musicista si trovava in un bar sul porto canale di Cesenatico, dove recentemente aveva tenuto un concerto di beneficienza, in compagnia del figlio e dell’amico Patrizio Fariselli (anch’egli ex componente degli Area), quando si è accasciato a causa di un malore. I volontari del 118 giunti sul posto, hanno potuto solo constatare il decesso di Capiozzo e hanno dovuto invece soccorrere Fariselli, colpito a sua volta da un malore vedendo morire l’amico e collega, compagno di una delle avventure musicali più importanti nella storia della musica italiana.
Capiozzo (che era nato a Boretto, in provincia di Reggio Emilia, il 18 febbraio 1946) e Fariselli (tastiere) fondarono gli Area nel 1972 insieme a Demetrio Stratos (voce), Paolo Tofani (chitarra), e Patrick Djivas (basso, poi passato alla P.F.M. e sostituito da Ares Tavolazzi). Il gruppo, che aprì in Italia il filone del jazz-rock, raggiunse immediatamente grande popolarità soprattutto grazie alle straordinarie capacità vocali dello sperimentatore Stratos, morto 21 anni fa.
Dopo lo scioglimento degli Area, Giulio Capiozzo ha proseguito la carriera sulla strada del jazz, collaborando con musicisti di fama mondiale come Ellis Marsalis, Dexter Gordon, George Coleman, Art Farmer ed il batterista Elvin Jones, con il quale tenne un seminario a Ravenna nel 1985.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.