McCartney, Beatles, Super Furry Animals... altre (e ultime, speriamo) precisazioni

McCartney, Beatles, Super Furry Animals... altre (e ultime, speriamo) precisazioni
Incentivati dal lavoro di ricerca svolto ieri dalla collega Claudia Provvedini per “Il Corriere della Sera” (il quotidiano ospita oggi un ampio pezzo sull’argomento del “nuovo” disco dei Beatles) siamo andati a cercare una risposta definitiva alle molte ipotesi finora ventilate sul contenuto dei pezzi ai quali McCartney ha lavorato nelle scorse settimane. Salvo ulteriori evoluzioni, la situazione è come segue.
Il “Liverpool Sound Collage” è stato realizzato su commissione come colonna sonora di “About Collage”, la mostra di Peter Blake (autore della copertina di “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”) attualmente in corso alla Tate Liverpool. Paul McCartney ha raccolto elementi per il collage sonoro lungo le vie di Liverpool, intervistando stupitissimi negozianti e passanti con un registratore DAT: questo materiale comprende, ad esempio, frammenti di chiacchierate con studenti del Liverpool Institute for Performing Arts, rumori di fondo registrati durante il soundcheck del concerto tenuto da Paul al Cavern lo scorso anno, estratti da “The Liverpool Oratorio” (la composizione in forma classica di McCartney) e dichiarazioni “della signora che mi vende patatine fritte quando ritorno a Liverpool” (parole di Paul).
Ampliando la formula dell’impiego delle “voci trovate”, “Liverpool Sound Collage” contiene anche scarti di registrazioni effettuate fra il 1965 e il 1969 dai Beatles: si tratta principalmente di dialoghi ("Hang on, John's just broken a string").
Il “Liverpool Sound Collage” è da considerarsi una collaborazione fra Paul McCartney, i Super Furry Animals e Youth (quest’ultimo è il collaboratore di McCartney quando questi produce album sotto lo pseudonimo di The Fireman). Ecco la tracklist:
“Plastic Beetle” (Paul McCartney – The Beatles), 08:22
“Peter Blake 2000” (Super Furry Animals – The Beatles), 16:54
“Real gone dub made in manifest in the vortex of the eternal now” (Youth), 16:37
“Made up” (Paul McCartney – The Beatles), 12:57
“Free now” (Paul McCartney – The Beatles – Super Furry Animals), 03:28.
Dice Paul: “Peter Blake mi ha chiesto di creare un collage sonoro a proposito di Liverpool. Ho raccolto suoni, li ho messi insieme e ho realizzato il collage di base: Ho chiesto a Cian Ciaran dei Super Furry Animals di prepararne qualche mixaggio, cosa che lui gentilmente ha fatto, e il mio amico Youth ha aggiunto gli ultimi tocchi con il suo talento”.
“Liverpool Sound Collage” può essere ascoltato alla mostra di Peter Blake alla Liverpool Tate, aperta fino al 4 marzo 2001. La mostra espone lavori di Kurt Schwitters, Claes Oldenberg, Tracey Emin e Sarah Lucas, Robbie Williams, John Lennon e Paul McCartney.
Chi ha già ascoltato l’intero lavoro (Kevin Maidment di Amazon.co.uk, lo shop online dove il disco può essere acquistato al prezzo di 11,99 sterline: sarà disponibile dal 21 agosto su etichetta Regal) riferisce di “cut & paste, dub-ambient... così obliquo che persino il Lennon dell’epoca Plastic Ono Band l’avrebbe approvato... folle disco di ingarbugliati spaghetti sonori... a metà fra Beta Band e Brothers In Style... assolutamente e deliziosamente privo di potenziali brani di successo commerciale”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.