Streaming musicale, KaZaA elude la 'tassa' Apple sulle applicazioni

Streaming musicale, KaZaA elude la 'tassa' Apple sulle applicazioni

Mentre società come Rhapsody e Rdio temono di poter essere estromesse dal mercato per effetto delle nuove politiche commerciali annunciate da Apple (la società di Cupertino  pretende di intascare il 30 % degli introiti generati dalla vendita di abbonamenti tramite l’App Store), KaZaA annuncia che il suo servizio di streaming on-demand è accessibile su iPad ed iPhone (oltre che su smartphones Android) direttamente dal suo sito, senza dover scaricare un’applicazione apposita e dunque eludendo la “gabella” voluta da Steve Jobs: tanto è bastato perché le azioni della società Atrinsic, che ha rilevato il marchio l’anno scorso, più che raddoppiassero di valore.

KaZaA, che nella sua vita precedente di piattaforma “pirata” peer-to-peer raggiungeva oltre 800 milioni di persone, nella nuova configurazione legale ha raccolto finora circa 75 mila abbonati, il 75 % dei quali usufruiscono del servizio (che costa 19,95 dollari al mese) facendoselo addebitare direttamente  sulla bolletta del cellulare. La struttura di billing, la popolarità del brand,  l’approccio di marketing e – non ultima – l’indipendenza da Apple,  secondo l’analista finanziario John Gilliam, ne fanno un potenziale protagonista di qui in avanti sul mercato dei servizi di streaming: in concorrenza, tra gli altri operatori, con la stessa Rdio, ultima venture creata dai fondatori di KaZaA Niklas Zennstrom e Janus Friis.

       

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.