NEWS   |   Underground/Dance / 21/08/2000

Il ritorno di A Guy Called Gerald, il re del drum’n’bass

Il ritorno di A Guy Called Gerald, il re del drum’n’bass
A Guy Called Gerald, all’anagrafe di Manchester conosciuto come Gerald Simpson, ritorna in scena dopo cinque anni di silenzio. Personaggio di punta della scena elettronica (è stato membro fondatore degli 808 State, ha scritto un classico come “Voodoo ray”, è stato uno dei primi artisti inglesi a fare drum’n’bass), dopo il bellissimo “Black secret technology” di cinque anni fa (in cui aveva cantato anche Finley Quaye), aveva deciso di prendersi una pausa di riflessione. Oggi la pausa è finita e Gerald Simpson ritorna in scena con un album (“Essence”) pubblicato per l’etichetta tedesca Studio K7, a cui hanno partecipato artisti come Lady Kier (ex cantante dei Deeelite) e Louise Rhodes (cantante dei Lamb). Proprio il pezzo cantato da Louise Rhodes (“Humanity”), è stato scelto come primo singolo. “Humanity” anticipa di qualche settimana l’uscita di “Essence”. E’ stato remixato da Ashley Beedle, Funkstorung e Ian Simmons.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi