Rock Targato Italia: con l’esibizione dei Tiromancino chiusa la X edizione, ecco i nomi dei vincitori

Una serata quanto mai varia, quella di domenica 28 giugno, in occasione dell’ultima serata delle finali nazionali di Rock Targato Italia, kermesse rock giunta quest’anno alla decima edizione. Sul palco del Palaconcerti di Aquatica, a Milano, sono infatti sfilati quattro gruppi in gara e poi tre gruppi ospiti dalle proposte assai varie e diverse tra loro. Tra i gruppi in gara hanno esordito i Re-azione, gruppo volenteroso ma ancora lontano dall’aver qualità capaci di metterlo in mostra: in particolare i testi del gruppo sembrano alquanto superficiali e approssimativi, nonostante vengano sorretti da un rock alquanto robusto. Meglio i successivi Anno Zero, tanto vicini melodicamente a certe proposte dei Casino Royale quanto debitori dal punto di vista sonoro dei Rage Against The Machine: ancora molta ingenuità, nella loro proposta, ma anche del sicuro talento. Ben figurano anche gli Hidea, con un rock saldamente ancorato a matrici progressive e tuttavia aperto verso una sperimentazione a tutto campo, mentre i Degenerazione, ultimo gruppo in gara, si avvalgono di un cantante decisamente carismatico ma non spiccano particolarmente dal punto di vista compositivo. Al termine, mentre la giuria si ritirava per le votazioni finali, scorrevano sul palco le esibizioni di La Sintesi, promettente gruppo milanese già vincitore lo scorso anno di Rock Targato Italia e già in contatto dal punto di vista artistico con personaggi come Mauro Paoluzzi e Morgan dei Bluvertigo. Rivelazione della serata l’esibizione dei 24 Grana, band napoletana che ha all’attivo due album, "Loop" e un live di recentissima uscita. Muovendosi in un territorio che mescola dub, ragamuffin’ e l’anima hip hop dei primi Almamegretta, il gruppo di Francesco di Bella colpisce il segno con una musica ipnotica e vitale, di grande maturità ed efficacia negli arrangiamenti. Dopo di loro, sul palco, arrivano i Tiromancino di Federico Zampaglione: per loro una grande cura nella scelta dei suoni, un’immagine che convince ma, purtroppo, poca carne al fuoco sul versante canzoni: "Bruciare" è e rimane il loro unico hit, se così si può dire, mentre il resto del repertorio, nonostante le impennate soliste di basso e chitarra, non si muove lontano da un generico anonimato. Rock Targato Italia finisce così, con i nomi delle otto band che hanno superato le finali nazionali e che avranno quindi, di diritto, posto con un brano a testa in una compilation che pubblicherà in autunno la Polydor. Ecco i loro nomi: Anno Zero, Hidea, Zero, Arivo, Link, Marylineiguai, Eta Beta, Electra: a loro i complimenti e gli in bocca al lupo di Rockol.

Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.