Gary Moore, dopo il live ecco il documentario

Gary Moore, dopo il live ecco il documentario

Inevitabilmente emergono altri progetti su Gary Moore dopo la sua improvvisa scomparsa, avvenuta all'inizio dello scorso mese in Spagna. Già due soli giorni dopo la morte del nordirlandese, con tempismo perlomeno sospetto, era spuntato uno spettatore del concerto che i Thin Lizzy tennero alla Opera House di Sidney nel 1978. L'uomo affermò d'essere in possesso dei nastri originali dello show e d'essere in trattative per la loro pubblicazione. Ora è la volta del documentario su Gary, che ufficialmente risiedeva ad Hove, nell'East Sussex del Regno Unito. E stavolta non si può accusare il lavoro di voler mungere la mucca, visto che i due autori, Jörgen Holmstedt e Stefan Mossberg, lo stavano assemblando da anni. Al momento si sa solamente che la pellicola dura un'ora e il titolo è "White knuckles &  blue moods". L'ultimo album di Gary, che era nato davanti al parlamento di Stormont di Belfast ma già a 16 anni si era trasferito a Dublino, è "Bad for you baby" del settembre 2008.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.