Hard Rock Cafè, a fine maggio apertura a Firenze

L'agenzia Ansa riferisce della prossima apertura del terzo Hard Rock Cafè italiano, dopo quelli di Roma e di Venezia: avrà sede a Firenze, nei locali dell'ex cinema Gambrinus, entrerà in funzione da fine maggio e darà lavoro a 120 persone (le candidature, raccolte attraverso la pagina Facebook, proseguono fino al 15 marzo). 'Sono molto contento", ha commentato il sindaco Matteo Renzi, "perché l'operazione Hard Rock Cafè, che abbiamo fortemente voluto, porterà anche più di cento nuovi posti di lavoro entro questa estate". Il primo ristorante della storica catena fondata dagli americani Peter Morton e Isaac Tigrett (ex marito di Maureen Cox, la prima moglie di Ringo Starr deceduta per leucemia nel 1994) venne aperto il 14 giugno del 1971 a Londra. Oggi l'insegna è presente in oltre 52 Paesi nel mondo, con 134 caffetterie/ristoranti e 15 hotel/casinò. Prossimamente sono annunciate aperture in Paesi come Cina, Cipro, Emirati Arabi Uniti, Vietnam e Messico.

Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.