Enzo Mazza (FIMI): 'Su Ultrasuoni (l' etichetta delle radio) decida l'Antitrust'

Enzo Mazza (FIMI): 'Su Ultrasuoni (l' etichetta delle radio) decida l'Antitrust'

Lorenzo Suraci, amministratore di Ultrasuoni, accusa RadioRai di boicottare la canzone sanremese dei Modà con Emma. Il direttore di Radio2, Flavio Mucciante, replica parlando di conflitto di interessi da parte dell’ “etichetta delle radio”. E ora nella polemica interviene anche Enzo Mazza, presidente dell’associazione dei discografici FIMI, per dire che tocca agli organi istituzionali dirimere la questione, mentre “fare polemiche sui giornali non serve a niente”. “Già l’estate scorsa”, ha spiegato a Rockol, “FIMI e PMI avevano segnalato al garante per la concorrenza e il mercato la questione di Ultrasuoni, dove un’etichetta creata con quote del 33% da tre maggiori network nazionali offre ai propri artisti un formidabile volume di fuoco promozionale gratuito che nessun altro operatore del settore ha a disposizione, condizionando ovviamente l’intero mercato della musica registrata. I dati dei passaggi radiofonici in questo senso sono evidenti”.

“Noi”, continua Mazza, “riteniamo che le autorità, sia essa l’ ACGM, l’autorità delle comunicazioni, sia l’Antitrust, nell’ambito delle rispettive competenze, debbano assolutamente analizzare nel dettaglio questa problematica, che è sicuramente nuova per il mercato italiano, anche per sgombrare il campo a polemiche. Se l’operazione di Ultrasuoni è legittima in Italia, nessun problema, se invece non lo è, allora intervengano le autorità di vigilanza”.  

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.