Ticketmaster: affari a gonfie vele e licenziamenti

Fatturato record per Ticketmaster, leader incontrastata, negli Usa, nella vendita elettronica di biglietti per concerti e nella pubblicazione di guide cittadine online. Nel secondo trimestre di quest’anno, con termine al 30 giugno, gli introiti del gruppo di Pasadena, California, sono cresciuti del 141 %, toccando la cifra record di 61,4 milioni di dollari: non abbastanza però da riportare in pareggio i bilanci della società (che registra ancora perdite per un valore di 6,7 milioni di dollari) né a convincerla a rinunciare a un piano di licenziamenti che prevede la liquidazione di 150 impiegati, l’11 % del suo organico. Curiosamente, la scure dei “tagliatori di teste” si è abbattuta soprattutto sulla divisione in maggior crescita, la vendita di spazi pubblicitari, dove il fatturato – per quanto ancora modesto rispetto al giro d’affari globale – è cresciuto del 265 % nel periodo (comprese le sponsorizzazioni). I due business strategici del gruppo sono quasi altrettanto floridi: + 125 % per quanto riguarda la vendita dei biglietti, che ha generato entrate per 40 milioni di dollari; + 160 % per le guide cittadine online, 17,1 milioni di dollari. Grazie anche ai risparmi di costi legati alla riduzione del personale (7 milioni di dollari all’anno), i vertici dell’azienda prevedono di portare i conti in attivo per l’ultimo trimestre del 2001. Ticketmaster, che nei giorni scorsi ha siglato un accordo triennale di collaborazione e di co-branding con ARTISTdirect (uno dei maggiori motori di ricerca-contenitori musicali in rete) ha in programma di espandere il suo business nei settori emergenti delle comunicazioni wireless su mezzi portatili.
Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.