La musica etnica protagonista dell’estate italiana

La musica etnica protagonista dell’estate italiana
Sulla prima pagina del “Messaggero”, Marco Molendini firma un’editoriale sulle tendenze musicali dell’estate che, ancora una volta, confermano il processo in corso di “contagio etnico”. Il punto di partenza sono gli appuntamenti musicali dell’estate romana ma il discorso si allarga poi a definire una tendenza generale, quella per cui ogni concerto diventa l’occasione per la contaminazione con una cultura altra dalla nostra, tenuto conto anche della sempre maggiore presenza di comunità straniere in Italia. “Diciamo che siamo in pieno contagio etnico. Chissà, forse vedere quegli scatenati ragazzi, che vengono da paesi lontani, così pieni di entusiasmi e forza vitale non è solo un piacere acustico. Forse diventa un sano bagno di Gerovital: si dice che nei loro paesi si muore di fame, ma loro saltano e ballano come indemoniati. E il segreto si chiama musica”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.