Svezia, multa risibile per file sharing illegale: 7 dollari a canzone

Un ventiseienne di Uppsala, poco meno di 70 chilometri a Nord di Stoccolma, è stato condannato da un tribunale svedese al pagamento di un’ammenda di 200 corone, pari a circa 311 dollari, per avere reso disponibili su Internet 44 file musicali illegali: in termini unitari, la “multa” equivale dunque alla risibile somma di 7 dollari per brano piratato. “Un buffetto sul polso”, ammette il sito TorrentFreak,  considerando le pesantissime sanzioni in cui sono incorsi precedentemente alcuni file sharer statunitensi a loro volta denunciati dalla federazione dei discografici IFPI: come ad esempio Joel Tenenbaum, condannato a un’ammenda di 67.500 dollari per la messa in condivisione di 31 brani (valore unitario per brano: 2.177 dollari), o Jammie Thomas-Rasset, vistosi piombare addosso una richiesta di risarcimento danni da 1 milione e mezzo di dollari, 62.500 dollari a canzone,  per avere messo in rete 24 brani musicali non autorizzati.

    Un ventiseienne di Uppsala, poco meno di 70 chilometri a Nord di Stoccolma, è stato condannato da un tribunale svedese al pagamento di un’ammenda di 200 corone, pari a circa 311 dollari, per avere reso disponibili su Internet 44 file musicali illegali: in termini unitari, la “multa” equivale dunque alla risibile somma di 7 dollari per brano piratato. “Un buffetto sul polso”, ammette il sito TorrentFreak,  considerando le pesantissime sanzioni in cui sono incorsi precedentemente alcuni file sharer statunitensi a loro volta denunciati dalla federazione dei discografici IFPI: come ad esempio Joel Tenenbaum, condannato a un’ammenda di 67.500 dollari per la messa in condivisione di 31 brani (valore unitario per brano: 2.177 dollari), o Jammie Thomas-Rasset, vistosi piombare addosso una richiesta di risarcimento danni da 1 milione e mezzo di dollari, 62.500 dollari a canzone,  per avere messo in rete 24 brani musicali non autorizzati.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.