'Boicottate l'industria': sul web un sito contro le major del disco

'Boicottate l'industria': sul web un sito contro le major del disco
Milletrecento contatti in poco meno di una settimana, da quando cioè il sito ha aperto i battenti nello sterminato oceano di internet. Non male, per l’iniziativa privata e estemporanea di un appassionato di musica animato da un solo scopo: esprimere tutto il suo risentimento contro le politiche artistiche, distributive e commerciali delle major discografiche e prendere le difese di sistemi alternativi di diffusione come Napster e MP3.com. Il “fan arrabbiato” in questione, come lui stesso si definisce, si chiama Bill Evans, ha 51 anni, e vende guide turistiche in Virginia. In passato ha fatto anche il dj per una radio, e a Webnoize, la bibbia Usa della musica in rete, ha raccontato di avere messo in piedi il suo sito web, dall’esplicito nome Boycott-RIAA.com, in una notte, dopo avere letto i resoconti dell’ormai famoso faccia a faccia tra l’industria discografica e i guru dell’MP3 davanti a una commissione senatoriale. Attraverso il suo tazebao elettronico, Evans lancia un appello ai consumatori americani affinché boicottino le etichette associate alla RIAA per tutto il mese di agosto, e minaccia di invaderne le caselle di e-mail con un’ondata di messaggi di protesta. “Napster, MP3.com e molti siti gestiti da fan – dice – minacciano i sistemi di distribuzione delle major, creando un’opportunità alternativa per tutti gli artisti esclusi dal loro giro. Si tratta di furto? Non credo, è un po’ come quando un furgone blindato perde un sacco pieno di soldi e tutti ne approfittano per raccogliere dalla strada qualche banconota”. Non la penseranno tutti così, magari, ma intanto la comunità dell’MP3 rischia di trasformarsi in un vero e proprio movimento d’opinione, ostile all’industria, grazie a iniziative come quella di Evans: il quale annuncia soddisfatto che presto il suo sito sarà accessibile anche da Alta Vista, Excite, Google e Hotbot, cioè da tutti i maggiori motori di ricerca della rete.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.