Enrico Rava suona Battisti, Mogol parla di Battisti e Celentano

Enrico Rava suona Battisti, Mogol parla di Battisti e Celentano
Enrico Rava suona Battisti, Mogol parla di Battisti e Celentano Ampio risalto, sui quotidiani di oggi, alla serata dedicata da Umbria Jazz all’esibizione del trombettista Enrico Rava, che ai Giardini del Frontone di Perugia ha tenuto un concerto dedicato alle canzoni di Battisti, presente Mogol. “Enrico Rava in stato di grazia si libra in un volo magico accarezzando le melodie di Battisti come fossero classici di Cole Porter o George Gershwin. Una serata incantata. E Mogol accetta, sullo slancio emotivo, di salire sul palco a stringere le mani di Rava e Silvestri, che ha arrangiato l'intero "songbook" di Sì viaggiare, il progetto per Umbria Jazz voluto anche dal celebre paroliere milanese”. Mogol dichiara a Giacomo Pellicciotti di Repubblica: "Nel 1971, per l'album Amore e non amore, usammo l'orchestra sinfonica. La dirigeva Lucio, tutti pigiati in una sala di 200 metri quadrati. Il titolo era preso da una delle canzoni e fu allora che ci venne in mente di dare ai brani strumentali titoli lunghissimi che esprimessero interi stati d'animo. Ora se ne potrebbe fare una sinfonia, tanta buona musica c'era dentro". (...) "Allora si cercava tutti e due di trovare la formula migliore. Era sempre un confronto reciproco, non c'è mai stato nessuno screzio tra di noi. Solo una volta Lucio mi disse: "Questa canzone non mi piace", ma è stata una su 105". Mogol ha anche parlato della grande sintonia che lo unisce oggi a Gianni Bella, con il quale è impegnato nella composizione del nuovo album di Adriano Celentano: “Finora abbiamo completato otto canzoni. C'è un clima sereno tra noi tre. Solo Claudia (Mori) fa la vera executive e ogni tanto ha un impatto forte, ma è il suo ruolo. Non abbiamo l'incubo di dover superare il successo dell'album precedente (il bestseller Io non so parlar d'amore). E Adriano come cantante sta diventando sempre più bravo. Ora è una bomba, la sua voce pesa. La registra in casa con il suo bel microfonone. Magari si alza di notte, se gli gira, e si mette a incidere qualche pezzo".(...) "Tra quattro giorni si sentirà per radio “La rosa sull'acqua”, primo singolo del nuovo album di Gianni Bella. E poi, ogni tre mesi, ne usciranno fuori altri. Ci sarà anche un duetto con Adriano. Gianni è più distaccato, per questo lavoriamo bene insieme". Dell’incontro con Mogol riferiscono anche Marco Molendini del Messaggero e Andrea Spinelli del Giorno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.