Inchiesta su Woodstock ’99 accusa gli organizzatori per i disordini

Inchiesta su Woodstock ’99 accusa gli organizzatori per i disordini

Il sito Sonicnet.com, che fa parte dell’impero Mtv, ha realizzato un’inchiesta giornalistica sul famigerato festival che, nel trentennale dei “tre giorni di pace, amore e musica”, propose, secondo i più, “atti vandalici, stupri e business”, per un totale di 175 crimini accertati. La tesi finale è che la colpa fu degli organizzatori Michael Lang e John Scher, che invece avevano scaricato le colpe sui fans. Il reportage evidenzia come i promoters non raccolsero i segnali dell’imminente disastro, e che anche le forze dell’ordine chiusero un occhio sui problemi organizzativi, pensando soprattutto al mezzo miliardo di dollari che l’evento avrebbe portato con sé. Tra le accuse, quella di incompetenza del servizio di sicurezza (alcuni componenti del quale si sarebbero addirittura uniti alle violenze fisiche e sessuali che caratterizzarono il festival), negligenza nel proporre in rapida successione gruppi dai fans “caldi” come Limp Bizkit, Rage Against the Machine e Metallica, fognature insufficienti nonostante le preoccupazioni espresse in anticipo dal dipartimento sanitario locale, e poca cautela nella prevenzione degli incendi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.