Accordo Virgin Retail-Musicbank: compri un Cd e lo ascolti (anche) online

Grazie a un accordo con Musicbank, una società americana che offre servizi di streaming audio e video, dal prossimo autunno la catena di negozi Virgin Megastore e il sito web di Virgin Retail offriranno ai loro clienti la possibilità di archiviare e ascoltare online, in qualsiasi momento, la musica contenuta nei Cd appena acquistati. Il consumatore avrà la facoltà di farsi “caricare” automaticamente in rete il programma musicale del Cd su un “conto” personale e protetto, a cui potrà accedere per ascoltare la musica in streaming dopo avere digitato una password. L’idea, non nuova, è quella di permettere agli appassionati di crearsi un archivio musicale personalizzato e “dinamico”, raggiungibile anche quando si è lontani da casa e alternativo alla propria collezione di Cd. Musicbank, che fornirà gratuitamente la tecnologia a Virgin, percepirà una percentuale per ogni Cd acquistato e trasferito in rete, ma conta soprattutto, nel lungo periodo, di sviluppare una base di abbonati disposti a pagare per il servizio: “Speriamo che i consumatori si convincano che è più comodo ascoltare musica in questo modo piuttosto che andare a rovistare tra una pila di Cd”, ha spiegato il direttore generale di Musicbank Michael Downing. La compagnia americana spera di concludere accordi analoghi con altri retailer, nonché di fornire in un prossimo futuro servizi di streaming audio e video per apparecchi wireless (come i telefonini), reti via cavo e riproduttori da auto, sfruttando in quest’ultimo caso le connessioni satellitari. Resta però un problema: per il momento BMG è l’unica major ad avere accettato di licenziare il suo repertorio a Musicbank, la cui offerta musicale è pertanto ancora piuttosto limitata.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.