La replica di JT Company: 'Robert Miles è ancora sotto contratto'

Replicano JT Company e Jeity Music (rispettivamente casa discografica e società di edizioni musicali del produttore e musicista Joe T. Vannelli) alla notizia del presunto divorzio contrattuale tra le due società e Robert Miles, riportata da Rockol e avvalorata dalle parole poco tenere che l’artista stesso riserva ai suoi (ex?) partner sul suo sito web (robert-miles.com). Se divorzio c’è stato, ribattono i portavoce delle due aziende milanesi, si tratta di una decisione unilaterale contro cui le stesse intendono far valere le loro ragioni. “Con Concina (vero nome di Robert Miles, ndr) JT Company e Jeity Music sono arrivate a un accordo di fatto dopo due anni di trattative, formulando due distinte convenzioni, una delle quali riguardante la produzione passata dell’artista e una relativa alle sue attività future”, spiega il legale delle due società Fulvio Fiore, aggiungendo che “a monte esiste anche una scrittura privata sottoscritta a Londra, in base a cui l’artista si impegna a consegnare altri quattro album ai miei assistiti”. Miles però all’ultimo momento sembra averci ripensato, rifiutando di apporre la sua firma sui due documenti: la situazione è ulteriormente ingarbugliata dal fatto che i contratti coinvolgono una terza parte, il licenziatario BMG Ricordi, con cui ora Miles starebbe trattando direttamente cercando di scavalcare la sua ex casa discografica. La quale, richiesta l’esecuzione degli impegni concordati, promette tuttavia di non stare a guardare: “Sui diritti di BMG Ricordi di pubblicare l’album in Italia non abbiamo nulla da contestare”, dice Fiore. “Ma se Miles vuole negoziare per conto suo la pubblicazione all’estero delle sue prossime produzioni, allora ci vedremo costretti a bloccarne la circolazione”.
Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.