Sanremo 2011, in sala stampa arrivano i Modà ed Emma (2)

Sanremo 2011, in sala stampa arrivano i Modà ed Emma (2)

La conferenza stampa di Modà ed Emma, dopo le prime domande di rito, arriva poi inevitabilmente  a toccare un paio di polemiche. La prima è appena accennata e subito evitata da Emma, quando le viene chiesto di una sua eventuale partecipazione trasmissione di Santoro, "Annozero" in diretta dal Festival:  "Non smentisco nulla di quello che è stato scritto, ma vorrei parlare di Sanremo. Oggi è mercoledì, voglio pensare a quello che succederà adesso. A quello che succederà giovedì ci penserò dopo".
Un'altra polemica, questa più musicale, riguarda l'unione  tra il gruppo e la cantante: "Siamo due cantanti diversi, ma siamo dentro lo stesso vortice", spiega Emma.

"Non è una partecipazione, io mi sento dentro la band, e i Modà mi fanno sentire dentro la band. Ieri la cosa che mi è piaciuta di più è l'alchimia che si è creata sul palco: alle prove eravamo molto statici, ma cantando siamo diventati una cosa sola". Le fa eco in maniera decisamente più aggressiva Kekko Silvestri, che finisce per attaccare .Luca Madonia e Franco Battiato: "Si, la canzone l'ho scritta io. Ma è un duetto vero e proprio, non è mica come il brano di Madonia dove Battiato canta 10 secondi. Anzi, Emma canta la parte più difficile… Non capisco perché tutti stiano attaccando Emma, solo perché arriva da 'Amici'. Lo sanno tutti che oggi il mondo discografico ruota attorno ai talent". Proprio su "Amici", Emma si lascia andare ad un lungo ed appassionato sfogo, quando le viene chiesto se questo Sanremo sia per lei il primo contatto con il mondo reale della musica dopo la partecipazione al programma TV: "Ad 'Amici' si fa musica vera, non si gioca. E la a vita vera è già iniziata subito, ho fatto tour girando l'iItalia in furgone", spiega.
Ultimo accenno ai prossimi passaggi: giovedì, bella serata dedicata all'unità d'iItalia, canteranno "Here's to you", nota anche con "La ballata di Sacco e Vanzetti", musica del Maestro Morricone e testo di Joan Baez, che verrà eseguita metà in inglese e metà in italiano. Poi venerdì, il duetto con Francesco Renga: "Riproporremo una versione orchestrale del pezzo, per questo abbiamo chiamato Renga, che aveva fatto un disco orchestrale e la cui voce si presta perfettamente ad una cosa di questo genere", spiega Kekko.  "Canterà la maggior parte del pezzo, quasi glielo lascerei cantare tutto…", conclude.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.