Lunapop: ‘In spagnolo non cantiamo. Ma in inglese sì’

Lunapop: ‘In spagnolo non cantiamo. Ma in inglese sì’

Come già riportato da Rockol (vedi News), i Lunapop sono al lavoro sulla versione inglese non solo di “50 special” ma di tutto l’album “.

squeréz?”, che a un anno dall’esplosione della formazione di Cesare Cremonini e compagni con il brano ispirato alla mitica Vespa, continua ad andare forte, complice il successo del singolo “Qualcosa di grande”. Andrea Laffranchi sul “Corriere della Sera” intervista Cesare, la voce della band bolognese, sui progetti futuri e su come il successo ha cambiato la vita di cinque ragazzi a malapena ventenni. “In attesa di un nuovo album (‘Ho scritto molti brani nuovi, ma è ancora presto’, dice), ora li vogliono in Gran Bretagna, patria del pop. Partiranno con ‘50 special’ in inglese e poi rifaranno l’intero album: ‘Ci aspetta un grande lavoro, ma non ci attendiamo grandi risultati. Serve come trampolino per gli altri Paesi, ma sentire la nostra canzone trasmessa dalle radio che hanno lanciato i primi Oasis mi commuoverà’. L’inglese è cosa fatta, e lo spagnolo che è tanto di moda oggi? ‘Neanche se mi pagano oro: è l’ultima cosa che voglio fare. Non ne posso più della musica latina e non capisco perché un italiano debba cantare in spagnolo’”. In arrivo anche un tour: “A fine agosto faranno un tour con 7-8 date: ‘Un’ora circa solo con le nostre canzoni. E in mezzo un intermezzo in cui realizzo un sogno che ho da quando ero piccolo: sul palco solo piano e voce’. Il tutto in attesa di fare una puntata nel cinema: ‘Davanti alla telecamera mi trovo a mio agio. Se potessi scegliere vorrei lavorare con Laetitia Casta e Bruce Willis. Regista? Asia Argento, affascinante’”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.