Dal ‘Messaggero’: ‘Sanremo in ritardo’

Dal ‘Messaggero’: ‘Sanremo in ritardo’
Sulla pagina degli spettacoli, in un pezzo in taglio basso non firmato, “Il Messaggero” di oggi denuncia il ritardo con il quale si starebbe gestendo la prossima edizione del Festival di Sanremo. Sottolineando il ripescaggio del testé pensionato Mario Maffucci, che per quindici anni ha seguito l’evento per la RAI e che è stato designato per quel ruolo anche per l’anno prossimo, il quotidiano romano segnala il ritardo relativo alla firma della convenzione tra la TV di stato ed il comune di Sanremo: “A gennaio, in gran segreto, i giornalisti venero convocati nella Città dei Fiori perché il direttore generale Celli e il sindaco Bottini, si disse, stavano per firmare il sospirato rinnovo della convenzione. A luglio le cose stanno ancora per aria”. Secondo Bissolotti, assessore alla cultura sanremese, “Firmeremo entro il mese”, ma si tratterà di un accordo non quinquennale, ma biennale o al massimo triennale (come richiede la RAI), su base economica di venti miliardi all’anno. Secondo “Il Messaggero”, però, è già tardi per compilare debitamente il nuovo regolamento e per lavorare a casting e organizzazione. Tra i possibili presentatori, si fanno i nomi di Raffaella Carrà, Carlo Conti e Paolo Limiti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.