Erika Blu debutta con un classico sanremese in versione francese. Video

Si intitola "Mais qu'est ce qu'il fait froid" il singolo di debutto da solista di Erika Blu. Chi conosce un po' il francese coglierà l'assonanza con la canzone che rese famosa Nada, al Festival di Sanremo del 1969: si intitolava "Ma che freddo fa" e la cantante toscana, allora poco più che sedicenne, la presentò in doppia esecuzione con i Rokes. La canzone, di Franco Migliacci e Claudio Mattone, portò molta fortuna a Nada, che da lì iniziò una carriera che continua ancora oggi. Con la speranza che porti uguale fortuna anche a Erika Blu, il produttore Demetrio Sartorio (già deus ex machina del progetto Le Vibrazioni) l'ha scelta per il debutto da solista della cantante romana: la differenza è che il brano, che è proprio "Ma che freddo fa" però con un arrangiamento completamente ripensato, è proposto in lingua francese, con un testo che rispetta abbastanza fedelmente quello originario.



L'esordio su disco di Erika risale in effetti al 2003: è sua la voce femminile in "Ti penso sempre" del Brusco. Trasferitasi in Francia - dove vive, dividendosi fra Milano e Parigi - ha poi partecipato al Festival di Recanati nel 2005, ed ha iniziato a scrivere canzoni. "Mais qu'est ce qu'il fait froid", già entrata nella programmazione delle radio e delle televisioni francesi, è inclusa nell'album di debutto di Erika Blu, "La belle saison", che conterrà infatti quasi tutte sue composizioni.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.