Nuova linea difensiva per Napster

Gli instancabili (e, supponiamo, ben pagati) avvocati di Napster stanno battendo tutte le strade possibili per rintuzzare gli attacchi dell’industria discografica americana, dopo che quest’ultima ha dichiarato ufficialmente guerra al sito invocando all’autorità giudiziaria un’ingiunzione che vieti il libero scambio in rete di brani musicali coperti da copyright. In un’intervista rilasciata al settimanale Billboard, Daniel Johnson Jr. (uno dei sette legali che rappresentano Napster nella vertenza) ha rivelato la nuova linea di difesa adottata dalla web company californiana: vistasi negare dai giudici la qualifica di Internet Service Provider (che ne avrebbe garantito l’esenzione di responsabilità per ogni eventuale uso illegale del suo servizio, almeno fino a quando i gestori del sito ne fossero venuti a conoscenza), Napster intende appellarsi ora alla causa vinta lo scorso anno contro i discografici americani da Diamond Multimedia, produttrice del lettore MP3 portatile Rio. In quel caso, i tribunali avevano stabilito che trasferire MP3 su un lettore portatile è legale e non viola le leggi sui copyright. E poiché, sostiene Johnson Jr., anche in questo caso si tratta di trasferire file musicali da uno strumento di riproduzione a un altro, i legali di Napster si mostrano fiduciosi sulle possibilità di ottenere ragione dall’autorità giudiziaria.
Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.