Last.fm: applicazioni mobile a pagamento anche in Germania, Usa e UK

Last.fm: applicazioni mobile a pagamento anche in Germania, Usa e UK

Da fine marzo 2009 gli utenti statunitensi, britannici e tedeschi di Last.fm erano rimasti gli ultimi a poter fruire gratuitamente del suo servizio di Internet radio in streaming: dal prossimo 15 febbraio potranno continuare a farlo solo via Web (o tramite Xbox Live e cellulari Windows Mobile 7, in Usa e in UK), mentre le altre applicazioni per dispositivi mobili come l’iPhone, l’iPad e gli smartphones Android saranno disponibili solo in abbonamento e a pagamento (3 dollari al mese negli Stati Uniti). Con questa decisione, Last.fm si avvicina all’offerta “freemium” di servizi di streaming musicale on-demand come Spotify e Rhapsody distanziandosi ulteriormente dal principale concorrente Pandora (che continua ad offrire applicazioni “mobile” gratuite). Il motivo? Secondo il vice president Matthew Hawn, un servizio radio gratuito e coperto dagli introiti pubblicitari non è più una soluzione praticabile (a dispetto dei suoi 40 milioni di utenti attivi nel mondo e di un fatturato cresciuto a oltre 7 milioni di sterline, la società ha chiuso il bilancio 2009 con un deficit di 2,84 milioni di sterline); di conseguenza, ha spiegato in un post pubblicato sul blog della società, Last.fm intende fornire “il servizio musicale senza pubblicità di più alta qualità e di più basso costo al mondo”, al “prezzo di una buona tazza di caffè”. Una scommessa in controtendenza, nel campo delle Web radio, che sta già provocando commenti e accesi dibattiti tra gli utenti del servizio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.