Gigi D'Alessio: uno spettacolo a New York per omaggiare Renato Carosone

Gigi D'Alessio: uno spettacolo a New York per omaggiare Renato Carosone

Gigi D'Alessio sarà al Radio City Music Hall di New York il prossimo 14 febbraio per uno spettacolo intitolato "Tu vuo’ fa' l'americano" dedicato a Renato Carosone. Il cantautore napoletano per l'occasione ospiterà e duetterà sul palco con ospiti d'eccezione tra i quali Liza Minnelli, Anastacia, Paul Anka, Sylvester Stallone e Manhattan Transfer, ma anche artisti italiani come Christian De Sica, Enrico Brignano, Mario Biondi, Ivete Sangalo, Nino Benvenuti, Valeria Marini e Loredana Errore. Gigi D'Alessio durante lo spettacolo sarà supportato da una grande orchestra americana diretta dal Maestro Maurizio Pica, oltre che dalla sua band composta da Angelo Abate al pianoforte, Roberto Della Vecchia alle tastiere, Alfredo Golino alla batteria, Rosario Jermano alle percussioni, Roberto D’Aquino al basso, Pippo Seno e Maurizio Fiordiliso alle chitarre, Claudia Arvati, Serena Caporale, Giulia Fasolino, Fabrizio Palma e Daniele Vit ai cori e da un corpo di ballo di otto ballerini con le coreografie di Maura Paparo.
La scenografia sarà di Riccardo Bocchini che ha ideato una tecno-scenografia con giochi di luci e grafiche in 3D in un ledwall di 12 metri per 30. I biglietti sono disponibili su www.ticketmaster.com o presso il Box Office del radio City Music Hall (www.radiocity.com). Lo spettacolo verrà trasmesso prossimamente anche in Italia.
Nato a Napoli nel 1920, Renato Carosone forma negli anni Trenta un trio musicale con il primo dei suoi tre fratelli e sua sorella con il quale intrattiene amici e parenti. Diplomatosi in pianoforte nel '37, dopo il servizio militare Carosone forma un nuovo trio formato, oltre che da lui, dal chitarrista e cantante olandese Van Wood e dal batterista Gegè Di Giacomo. I primi dischi escono nei primi anni Cinquanta, mentre la fortunata serie intitolata "Carosello Carosone" esce in sette volumi dal '55 al '58. Dopo aver dato alle stampe successi come "Maruzzella", "Tu vuo’ fa’ l’americano" e "O' sarracino", Carosone si ritira negli per quindici anni dedicandosi esclusivamente la pianoforte e alla musica classica. Nel 1975 si esibisce dal vivo alla Bussola di Viareggio (il concerto verrà poi registrato e pubblicato nell'album "Carosone '75"), mentre nel 1982 registra il nuovo album "Renato Carosone '82". Dopo aver partecipato al Festival di Sanremo nel 1989 con "'Na canzuncella doce doce" e aver ricevuto il Premio Tenco nel '96, Carosone muore nel maggil 2001 nella sua casa a Roma.

Dall'archivio di Rockol - Sanremo 2017: la videontervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
1 mag
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.