NEWS   |   dalla Stampa / 09/07/2000

Grace Jones e Geri Halliwell regine del Gay Pride

Grace Jones e Geri Halliwell regine del Gay Pride
Il Gay Pride ha avuto anche il suo momento musicale, al Tor di Valle Music Village, dove si sono esibiti ieri gli ospiti più attesi, stranieri ma non solo. Scrive il “Messaggero”: “Sembra un miracolo ascoltare il primo dei quattro pezzi in scaletta di Romina Johnson: un miracolo essere arrivati sotto al palco, via Ostiense un serpentone di macchine. Un miraggio essere tra la gente, tra i costumi, i cartelli, gli slogan urlati e tirati a lucido con spray multicolori su lenzuola bianche. Ma si comincia sapendo che si farà l’alba con i ritmi mixati dal dj di Muccassassina. Esce la Johnson, è la volta del rock venato di pop di Marc Almond, ma la gente reclama i C.S.I. di Giovanni Lindo Ferretti. Venti minuti di bei pezzi. Tra balli furiosi, scomposti, una sorta di rito selvaggio all’insegna dell’eccesso, del ‘di più’. Il popolo del gay Pride ritma sensazioni all’ennesima potenza, scatena teatrini di divertimento e provocazione, aspettando una pantera sulla scena, lo show di Grace Jones, truccata come un mascherone di Bali. Si muove sinuosa, con voce da basso, artigli da fiera a graffiare il cielo (…). A chiudere i giochi, la musica è quella della ex Spice Girl, Geri Halliwell, quanto di più lontano dalla felicità della Jones”. Ma alla Halliwell si deve una delle trovate scenografiche di maggior effetto: la ex Ginger Spice è infatti entrata in scena in sella ad un cavallo bianco, come segnalato da “Repubblica”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi