NEWS   |   dalla Stampa / 06/07/2000

E’ nostalgico il ‘Disco per l’Estate’

E’ nostalgico il ‘Disco per l’Estate’
Marinella Venegoni da Saint-Vincent commenta sulla “Stampa” le tendenze musicali del “Disco per l’Estate”, manifestazione che da sette anni mancava dalla scena italiana. E parte con una considerazione sulla rinnovata giovinezza che stanno conoscendo artisti ampiamente ultrasessantenni. Un po’ come i protagonisti di “Buena Vista Social Club” che stanno spopolando in tutto il mondo, e che apriranno la prossima edizione di “Umbria Jazz”, anche il “Disco per l’Estate” sceglie un over Sessanta come ospite d’onore: Trini Lopez. Autore di quel “If I had a hammer” trasformato in “Datemi un martello”, successo di Rita Pavone, Trini Lopez racconta nell’intervista del suo nuovo disco, “Ayole, ayole”, e di come sia cambiata la realtà in California per la minoranza – ormai non più tale – degli ispanici. Quanto alle tendenze più propriamente italiane, la Venegoni sottolinea come la musica dell’estate 2000 sia spesso e volentieri musica che si balla, senza però dimenticare l’impegno. E cita l’esibizione ieri sera di Enrico Ruggeri con “Nino, no”, Samuele Bersani con “Il pescatore di asterischi” e Gianluca Grignani con “Speciale”. Ma non manca chi guarda con più attenzione al mercato: come Paola e Chiara che con “Vamos a bailar” sono riuscite a trovare distribuzione anche all’estero.
Andrea Spinelli, sul “Giorno” commenta la serata di ieri, sottolineando il ruolo da fil rouge di Gianni Morandi, che ha presentato una serie di brani dal suo ultimo “Come fa bene l’amore”: “D’altronde – ha dichiarato il cantante – è un disco che richiede del tempo per essere assimilato e manifestazioni come queste sono ideali per testare la risposta del pubblico ai vari brani”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi
Baglioni in tour
Scopri qui tutti le date!