EMI, edizioni e discografia prenderanno strade diverse?

Un ex dirigente della EMI, in carica ai piani alti della major prima che questa venisse venduta a Terra Firma (nel 2007), segnala l’equity group statunitense Kohlberg Kravis Roberts & Co (KKR), detentore del 51 % delle quote della società musicale BMG Rights Management, come candidato più probabile all’acquisto delle edizioni musicali della major: “Sono almeno cinque anni che KKR è interessata” ha spiegato a Music Week l’anonima fonte, aggiungendo che l’investitore americano “potrebbe acquistare sia il publishing che la parte discografica della EMI per poi rivendere quest’ultima in un secondo momento, forse alla Warner”. Non avendo il suo core business nella musica, KKR avrebbe più possibilità di guadagnarsi l’avallo delle autorità Antitrust, in Europa come negli Stati Uniti.

In una mail inviata ai dipendenti subito dopo la diffusione della notizia dell’acquisto della EMI parte di Citigroup, tuttavia, l’amministratore delegato Roger Faxon ha smontato l’ipotesi di uno spezzettamento degli asset societari: “Fatemelo dire dire nel modo più chiaro”, scrive Faxon nel suo messaggio di posta elettronica:”Il management dei diritti a livello globale (Global Rights Management) è il futuro, e per arrivarci è necessario che le due parti del business lavorino assieme. Ecco perché ho fiducia nel fatto che la EMI resterà la EMI ancora per molto, molto tempo”.

 

Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.