I Live per malattia ('diplomatica'?) non suonano a Roskilde

I Live per malattia ('diplomatica'?) non suonano a Roskilde
Anche i Live, come Pet Shop Boys e Oasis (e i Cure che dovevano suonare dopo i Pearl Jam), hanno dato forfait al Roskilde Festival, dopo la morte di 8 giovani durante il concerto della band di Seattle. Tuttavia secondo gli organizzatori, la rinuncia è dovuta a motivi di salute. Va ricordato che la decisione dei due gruppi succitati di non presentarsi per rispetto delle vittime e dei loro familiari è stata accolta molto negativamente dai promoter del Festival, quindi nasce qualche sospetto di malattia "diplomatica". Un altro gruppo, i Flaming Lips, ha sentito il dovere di specificare durante lo show che la decisione di presentare uno spettacolo del tutto normale (con tanto di palloncini e pupazzi in scena) non era da considerarsi irrispettosa per i defunti. I quali sono stati commemorati con una messa funebre pomeridiana nella cattedrale della cittadina danese, alla quale sono intervenuti diversi politici locali e gli organizzatori del Festival. La polizia intanto ha dichiarato: "E’ stata la spinta della massa a provocare la caduta dei giovani nelle prime file. Allo stato attuale delle indagini, non ci risulta che gli organizzatori abbiano fatto qualcosa di sbagliato". Almeno 60.000 sono le persone che hanno assistito, in un’atmosfera piuttosto cupa, agli ultimi concerti del Festival, tra i quali quelli di Rollins Band, Everything But The Girl, Groove Armada, Femi Kuti, Eliades Ochoa e Lou Reed.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.