Oasis e Pet Shop Boys rifiutano di suonare a Roskilde

Oasis e Pet Shop Boys rifiutano di suonare a Roskilde
Polemiche per la decisione degli organizzatori del festival segnato dalla morte di alcuni spettatori (vedi News) di proseguire con la manifestazione. Il sito britannico "Music365" ha ricevuto e pubblicato una dichiarazione congiunta di Pet Shop Boys e Oasis, che hanno chiesto il permesso di essere esentati dal suonare sul palco davanti al quale si è consumato il dramma di venerdì sera. "Oasis e Pet Shop Boys sono stati informati di come nove persone hanno perso le loro vite al Roskilde Festival. Entrambi i gruppi dovrebbero esibirsi questa sera sullo stesso palco davanti al quale si è verificata la tragedia, ma sentono che, per rispetto per coloro che sono morti e le loro famiglie, sarebbe inappropriato proseguire con il programma della rassegna. Inoltre, ritengono che sarebbe fondamentale chiudere al pubblico l’area dove si sono verificati i fatti, in modo da consentire alle autorità di indagare adeguatamente sulle cause del disastro, onde prevenire che ne accadano altri in futuro. E’ essenziale affinché si continui ad andare con fiducia ai concerti e ai festival. Per queste ragioni, chiediamo ai promoter del Roskilde Festival di interrompere la manifestazione, perlomeno per quanto riguarda il palco principale".
Nonostante la cifra indicata dal comunicato dei due gruppi inglesi, che parla di nove decessi, il numero per ora sembra limitato a 8 - con un ferito molto grave. Le indagini sono cominciate, e dalla prima ricostruzione basata sulle testimonianze dei fans sembra che gli speaker più lontani dal palco non funzionassero, e questo abbia spinto la gente ad andare avanti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.