D’Agostino all’attacco di Piero Pelù: ‘Forse non tutti sanno che...’

D’Agostino all’attacco di Piero Pelù: ‘Forse non tutti sanno che...’
Credits: Riccardo Bagnoli
Il re del gossip italiano, Roberto D’Agostino, ha puntato il suo cannone sull’autore di "Io ci sarò", dalle colonne del sito Dagospia.com. L’ex giornalista musicale scrive infatti: "Il mondo occidentale ha sempre mostrato una certa deferenza nei confronti dei giovani dementi del rock che vanno in giro vestiti da Tarzan, che cantano come lavabi ingorgati, che si fanno la messa in piega, la messa nera, la messa in onda. Come si dice: sono giovani, sono ribelli, sono senza una lira in tasca in un mondo spensierato e consumista. (...) Poi c'è la storia di Piero Pelù, un tipino rockstar che è riuscito a coniugare schitarrate e miliardi senza alcun problema, se non quello di tenere in ombra la fortuna di papà. Forse non tutti sanno che l'ex front-man dei Litfiba possiede un notevole patrimonio dovuto, non come si potrebbe intuire dalla carriera fatta come truce rockettaro, ma dalla posizione di famiglia. I genitori di Piero, infatti, appartengono al Gotha della ricca industria di Prato. Si narra, anche, che in tenera età le famiglia Pelù si riunisse, nei giorni di Pasqua, nel giardino di una delle loro ville. Fu proprio durante una di quelle riunioni con le più alte famiglie borghesi fiorentine che il figlioccio ribelle decise di intraprendere la carriera di cantante picchiatello e trasgressivo. Comunque, il DNA è quello: soldi, soldi, soldi. Così, la rottura tra il Pelù superfluo e il resto dei Litfiba capeggiato da Ghigo Renzulli, suo partner negli anni d'oro, pare sia avvenuta per una errata divisione del guadagno".
Dall'archivio di Rockol - Piero Pelù racconta il singolo "Picnic all'inferno"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
9 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.