Incidenti a Bologna per la Notte Africana di Giovanni Lindo Ferretti

Una notizia dell’Ansa riporta degli incidenti intervenuti ieri sera a Bologna durante la serata intitolata Notte Africana e organizzata nell’ambito delle manifestazioni di Bologna 2000 da Giovanni Lindo Ferretti. Presentata da Jovanotti e illuminata dalle esibizioni di Salif Keita, Khaled e Sally Nyolo, la serata ha iniziato a compromettersi dopo il battibecco tra Keita e alcuni magrebini che stavano sotto il palco. L’artista ha lasciato il palco urlando e certo le cose non sono migliorate con l’arrivo di Khaled. Diversi nordafricani, visibilmente ubriachi, si sono avventurati sul palco, costringendo all’intervento polizia e servizio d’ordine. Khaled si è interrotto, ha invitato alla calma il pubblico ma inutilmente. La situazione è peggiorata con il lancio di sassi sul palco che hanno costretto alla sospensione il concerto. ANel pomeriggio a cercare di chiarire quanto accaduto è intervenuto il portavoce di Giovanni Lindo Ferretti, Riccardo Vitanza: “Il servizio d' ordine e' stato triplicato rispetto ai normali concerti che si tengono nell' arena del Made in Bo – ha precisato l’ufficio stampa. E non abbiamo nulla da rimproverarci anche nella scelta degli artisti. (...) La colpa e' di un gruppo di facinorosi che hanno rovinato la festa, ma ai concerti ogni tanto succede, 98 su 100 finiscono bene, ma in alcuni casi scoppiano incidenti e si rischia che ci scappi anche il morto. (...) Posso dire che i neri africani sono persone irreprensibili e tranquille anche quando bevono, mentre quelli del mondo arabo sono piu' esagitati. Ci dispiace che gli incidenti abbiano turbato la bella serata e ci auguriamo che la notte slava di martedi' prossimo ci ripaghi alla grande''
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.