Crystal Castles, Alice Glass ricoverata a Tokyo per problemi alla caviglia

Crystal Castles, Alice Glass ricoverata a Tokyo per problemi alla caviglia

La cantante dei Crystal Castles Alice Glass è stata ricoverata in un ospedale di Tokyo per quella che al momento sembra un'apparente frattura della caviglia: l'incidente sarebbe accaduto lo scorso martedì durante un'esibizione al Liquid Room, nel vastissimo conglomerato urbano giapponese. "Siamo in ospedale a fare le lastre", ha comunicato il suo compagno di band Ethan Kath: "Sembra che Alice si sia rotta una caviglia". In realtà la Glass si infortunò alla caviglia già lo scorso anno, durante il tour europeo della band, ma pare che quest'ultimo infortunio abbia compromesso gravemente la situazione. Nonostante quanto accaduto, le esibizioni della band in programma nei prossimi giorni in Australia e le date europee - previste per il prossimo mese di febbraio - appaiono ad oggi ancora confermate.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.