David Bowie, show per i ‘soci’ di Bowienet: vecchie ‘perle’, e amici sul palco (Jagger e Thomas Dolby)

David Bowie, show per i ‘soci’ di Bowienet: vecchie ‘perle’, e amici sul palco (Jagger e Thomas Dolby)
Poche sere fa Bowie ha tenuto un concerto alla Roseland Ballroom di New York riservato agli abbonati a Bowienet, la società di servizi su Internet da lui fondata. L’evento, che il cantante ha utilizzato come prova generale per lo show in programma al Festival di Glastonbury del weekend, lo ha visto affiancato dalla nuova band, ma anche da Thomas Dolby, uno dei produttori e musicista "di culto" degli anni ’80 (persino Joni Mitchell, incuriosita dalle sue sonorità elettroniche, lo chiamò per un disco, "Dog eat dog") e Mick Jagger. Questi ha affiancato l’amico in "Dancing in the street", mentre Dolby ha eseguito con Bowie i due bis: "Heroes" e "Let’s dance". A quanto pare, comunque, i pochi fortunati in platea sono stati trattati bene: nella scaletta del concerto, aperto da "Wild is the wind" e "Station to station", si sono susseguiti parecchi brani storici, da "Fame" a "China girl", da "Jean Genie" a "The man who sold the world", da "Cracked actor" fino a rarità come "I dig everything" e "London Boys". Poca roba dagli ultimi lavori: giusto "Little wonder", "I’m afraid of americans" ed "Hello spaceboy" - e, a quanto pare, praticamente nessuna considerazione per l’ultimo album "hours..."
Dall'archivio di Rockol - La storia di "The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" di David Bowie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.