Francia, la legge Hadopi (per ora) ferma un 'pirata' su cinque

Nonostante la partenza rallentata e difficoltosa, sembra che la nuova legge antipirateria francese che prevede l’istituzione di un nuovo organismo di vigilanza, la cosiddetta Hadopi, stia cominciando a produrre i suo primi effetti. Una ricerca commissionata dal sito tecnologico ZDNet.fr e condotta da LH2 sulla base di interviste telefoniche a 1.016 cittadini francesi dai 15 anni in su rileva infatti che, dopo l’entrata in vigore delle nuove norme, un quinto dei file sharer confessi (corrispondenti al 4 % del campione) sostiene di avere smesso di scaricare musica illegalmente. Il 75 % dei file sharer (pari al 15 % degli intervistati), d’altra parte, dichiara di continuare imperterrito ad usare la rete per ricercare e condividere file non autorizzati,  mentre l’80 % del campione sostiene di non avere mai o quasi mai praticato il file sharing pirata. Pur considerando l’errore statistico, le risposte viziate e le percentuali ancora molto alte dei file sharer recidivi, analisti e osservatori ritengono trattarsi di risultati tutto sommato incoraggianti per l’industria.

D’altra parte, va detto che dei 70 mila file sharer francesi raggiunti da un warning emesso dall’Hadopi finora meno del 10 per cento si è preoccupato di rispondere all’autorità amministrativa: tre quarti lo hanno fatto chiedendo maggiori informazioni sul materiale e i comportamenti incriminati, mentre altri hanno contestato l’accusa o sostenuto che il loro computer è stato violato da pirati informatici. 

 

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.