Nasce FMC, coalizione per il futuro della musica

Nasce FMC, coalizione per il futuro della musica
E’ stata fondata FMC, Future of Music Coalition: un’associazione di artisti, imprenditori, legali e tecnici che intende far sì che i musicisti indipendenti - quelli non legati alle majors discografiche - possano far sentire la propria voce in sede legislativa e far valere i propri interessi. FMC, che opererà come lobby, lavorerà in opposizione alla RIAA (Recording Industry Association of America), “la cui missione prioritaria” - dicono alla FMC - è il protezionismo degli interessi delle majors”. FMC intende intervenire presso SDMI (Secure Digital Music Initiative) per poterne influenzare le decisioni tecniche a proposito di musica scaricabile, e vuole incoraggiare lo sviluppo di “modelli di business innovativi per la musica su Internet” che possano assicurare un compenso agli artisti. Guidata da Jenny Toomey, musicista e già capo dell’etichetta Simple Machines, FMC si avvale anche del contributo di Brian Zisk, fra l’altro fondatore della internet radio The Green Witch.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.