Un album, un tour e un film per Kusturica, sempre più musicista

Un album, un tour e un film per Kusturica, sempre più musicista
Esce su Repubblica un interessante articolo firmato da Laura Putti, corrispondente da Parigi, e dedicato ad Emir Kusturica e al suo gruppo, i No Smoking, in uscita in questi giorni con un album e pronti ad essere soggetto di un documentario ispirato a quello che Wenders ha realizzato sul Buena Vista Social Club. “Sul disco appena uscito i No Smoking hanno assunto il nome ufficiale di Emir Kusturica & the No Smoking Orchestra. La canzone che dà il titolo al cd, "Unza Unza time", ha già il privilegio di un video firmato Kusturica e presto l'intera band avrà diritto a un vero film musicale girato dal suo chitarrista. Prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci e dalla tedesca Pandora, con Andrea Gambetta per le italiane Edison e Rasta Film, dovremmo vederlo alla fine dell'anno in televisione. A meno che non abbia la fortuna di "Buena Vista" e finisca nelle sale. Perché il progetto narrativo è lo stesso di Wenders: il racconto di dieci musicisti, ancorati alla storia della propria terra. In quel caso Cuba, in questo i Balcani. "Il primo problema che mi sono posto: come si può raccontare la storia di una band sconosciuta? Qual è il motivo che fa diventare i No Smoking degni di un film? La loro unicità, proprio come nel caso dei cubani. Allora ho deciso di fare dieci piccoli film con le storie dei musicisti: in concerto, ma anche durante la loro vita parallela. Tranne Dr.Nelle e mio figlio Stribor, il batterista, nessuno vive solo della band. C'è chi lavora in fabbrica, chi suona a matrimoni e funerali, chi nell'esercito. Suonare in una rock'n'roll band ed essere "army musician" non è poi così compatibile". (...) Quando girerà il film? "Soprattutto durante i concerti di luglio e agosto, in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Germania. Lo monterò in settembre e in novembre dovrebbe essere pronto". Nel frattempo Emir Kusturica è al lavoro sulla sceneggiatura del suo nuovo vero film. "Dovrebbe intitolarsi "Il naso", ma Gogol non c'entra. Racconterà la storia di un attore che, a New York, prima di salire sul palco nei panni di Cyrano, apprende che suo padre è stato ucciso dalla mafia russa. Il film parlerà d'amore, di politica, di traffici di sostanze atomiche". Le riprese dovrebbero iniziare alla fine dell'anno, la produzione sarà francese”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.