A Chiasso c'è Festate, festival di world music: ecco la cronaca della prima serata

A Chiasso c'è Festate, festival di world music: ecco la cronaca della prima serata
Giunto alla sua decima edizione, Festate - festival di culture e musiche dal mondo, quest'anno in programma a Chiasso dal 14 al 18 giugno - non si smentisce, confermando una tradizione caratterizzata da una grande partecipazione di pubblico e da un'atmosfera decisamente rilassata e 'positiva'. Anche ieri, per la prima serata di concerti, la cittadina svizzera è stata presa d'assalto da oltre 4mila persone, che nella piazza del municipio hanno potuto assistere ad un concerto d'eccezione, aperto intorno alle 20 dall'esibizione della banda municipale cittadina, raggiunta poco dopo sul palco da un'altra banda municiple, quella di Santiago de Cuba. Le due orchestre hanno duettato per qualche brano, prima che la formazione cubana rimanesse da sola sul palco ed eseguisse brani caratteristici del repertorio isolano, come "Veinte anos", "Guantanamera" e "Hasta siempre comandante". L'esibizione dell'orchestra cubana, composta da 15 elementi e diretta dal maestro Castillo Pénanalver, ha avuto tutte le caratteristiche proprie di un viaggio nel tempo, e ha messo in mostra la solida preparazione musicale dei vari solisti (in questa banda, nel 1929, suonava come clarinettista l'allora ventenne Compay Segundo, uno dei miti del Buena Vista Social Club), prima di concludersi e lasciare spazio al concerto degli headliners. Dalla Francia, fortemente voluti dalla direzione di Festate, sono arrivati ad omaggiare la manifestazione Les Negresses Vertes, gruppo meticcio che al pari dei Mano Negra ha saputo incarnare lo spirito dell'Europa della banlieue e del punk folk di matrice mediterranea e araba. L'esibizione della band, il cui ultimo album è stato prodotto da Howie B, non è stata appassionante, ma è sembrata quasi 'di maniera', incentrata su brani in gran parte anonimi e di certo non trascinanti come quelli che, anni addietro, avevano illuminato le migliori pagine del loro repertorio. 15 i brani in scaletta, tra cui va segnalata una buona partenza con "Face a la mer", "Leila" e "Maria", mentre per il resto le cose migliori sono state il loro eterno hit "Zobi la mouche" e la conclusiva "Bodega", ma in generale non crediamo di essere ingenerosi dicendo che il pubblico della piazza ha speso molte piu' energie della band per cercare di smuoverne la partecipazione. A fare da corredo alla serata, Festate propone anche quest'anno il consueto mercatino di solidarietà con specialità alimentari multietniche e tanto altro. E' proprio nello spirito della manifestazione, infatti, unire allo spettacolo e alle attività artistiche un robusto legame con iniziative di solidarietà, come ha spiegato ancora ieri il responsabile dell'ufficio cultura del comune di Chiasso Domenico Lucchini insieme ai suoi collaboratori, Tiziana Conte e Marco Galli. Stasera si prosegue con un'altra serata di grande musica: ad aprire il gruppo vocale degli Acratopège, poi un coro zulu, quello dei Pili Pili, poi ancora il re della rumba congolese Wendo Colosoy e infine Femi Kuti, il figlio di colui che era considerato il re dell'afrobeat, Fela Kuti. I concerti sono gratuiti e inizieranno a partire dalle ore 19.30.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.