Spotify in Usa: Sony Music dice di sì?

Dopo oltre un anno di vani corteggiamenti, sembra che Spotify stia finalmente riuscendo nella difficile impresa di conquistare le major americane. A cominciare, si dice, dalla Sony Music: la multinazionale di origine giapponese, scrive Claire Atkinson sul New York Post, sarebbe vicina alla firma di un accordo di licenza per l’utilizzo in streaming del suo repertorio. I portavoce della Web company guidata dal giovane Daniel Ek (27 anni) non confermano né smentiscono, ma i tempi sembrano davvero maturi per un ingresso di Spotify sul suolo americano (finora il servizio è disponibile soltanto in sette Paesi europei). Secondo la Atkinson, anzi, anche un’altra major (di cui nel suo articolo non fa il nome) si sarebbe convinta a salire a bordo della piattaforma.  

    Dopo oltre un anno di vani corteggiamenti, sembra che Spotify stia finalmente riuscendo nella difficile impresa di conquistare le major americane. A cominciare, si dice, dalla Sony Music: la multinazionale di origine giapponese, scrive Claire Atkinson sul New York Post, sarebbe vicina alla firma di un accordo di licenza per l’utilizzo in streaming del suo repertorio. I portavoce della Web company guidata dal giovane Daniel Ek (27 anni) non confermano né smentiscono, ma i tempi sembrano davvero maturi per un ingresso di Spotify sul suolo americano (finora il servizio è disponibile soltanto in sette Paesi europei). Secondo la Atkinson, anzi, anche un’altra major (di cui nel suo articolo non fa il nome) si sarebbe convinta a salire a bordo della piattaforma.  

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.