Record Store Day 2011: celebrazioni fissate per il 16 aprile

Si terranno sabato 16 aprile le celebrazioni per la quarta edizione del Record Store Day, manifestazione nata negli Stati Uniti atta a supportare i negozi di dischi indipendenti e non appartenenti alle catene di grande distribuzione: come di consueto, per l'occasione in tutti i punti vendita aderenti all'iniziativa si terranno eventi speciali come concerti, incontri e dibatti. Non mancheranno, poi, pubblicazioni speciali firmate da artisti solidali alla causa. Tra gli artisti che, sul sito ufficiale della manifestazione, potrebbero prendere parte alla giornata ci sono Decemberists, Social Distortion e Drive by Truckers. Concepito da un ex commesso di negozio di dischi del Maine, Chris Brown, e fondato nel 2007 da Eric Levin, Michael Kurtz, Carrie Colliton, Amy Dorfman, Don Van Cleave e Brian Poehner, il Record Store Day si pone come obbiettivo la celebrazione della cultura del "supporto fisico" e del piccolo punto vendita, messa sempre più ai margini del mercato dalla grande distribuzione e dall'ascesa dei formati digitali: non a caso, in occasione delle passate edizioni, oltre 150 edizioni speciali di artisti come Bruce Springsteen, Devo, Flaming Lips, MGMT, Gogol Bordello, Built to Spill, Gorillaz, Rolling Stones e LCD Soundsystem furono fatte giungere presso i punti vendita indipendenti presenti sul suolo americano. Nel corso dell'ultima edizione ad aderire alla manifestazione furono oltre 1400 negozi in tutto il mondo, facendo registrare - nel corso della giornata di celebrazioni - un incremento di vendite di oltre il 40% rispetto alla media annuale. Tra i beneficiari dell'evento del 2010 ci fu anche il leggendario negozio della Rough Trade Records di Londra, che raddoppiò le vendite rispetto all'edizione precedente facendo segnare incassi da record. A questo indirizzo è possibile consultare la lista dei negozi italiani che aderiranno al Record Store Day 2011.

    Si terranno sabato 16 aprile le celebrazioni per la quarta edizione del Record Store Day, manifestazione nata negli Stati Uniti atta a supportare i negozi di dischi indipendenti e non appartenenti alle catene di grande distribuzione: come di consueto, per l'occasione in tutti i punti vendita aderenti all'iniziativa si terranno eventi speciali come concerti, incontri e dibatti. Non mancheranno, poi, pubblicazioni speciali firmate da artisti solidali alla causa. Tra gli artisti che, sul sito ufficiale della manifestazione, potrebbero prendere parte alla giornata ci sono Decemberists, Social Distortion e Drive by Truckers. Concepito da un ex commesso di negozio di dischi del Maine, Chris Brown, e fondato nel 2007 da Eric Levin, Michael Kurtz, Carrie Colliton, Amy Dorfman, Don Van Cleave e Brian Poehner, il Record Store Day si pone come obbiettivo la celebrazione della cultura del "supporto fisico" e del piccolo punto vendita, messa sempre più ai margini del mercato dalla grande distribuzione e dall'ascesa dei formati digitali: non a caso, in occasione delle passate edizioni, oltre 150 edizioni speciali di artisti come Bruce Springsteen, Devo, Flaming Lips, MGMT, Gogol Bordello, Built to Spill, Gorillaz, Rolling Stones e LCD Soundsystem furono fatte giungere presso i punti vendita indipendenti presenti sul suolo americano. Nel corso dell'ultima edizione ad aderire alla manifestazione furono oltre 1400 negozi in tutto il mondo, facendo registrare - nel corso della giornata di celebrazioni - un incremento di vendite di oltre il 40% rispetto alla media annuale. Tra i beneficiari dell'evento del 2010 ci fu anche il leggendario negozio della Rough Trade Records di Londra, che raddoppiò le vendite rispetto all'edizione precedente facendo segnare incassi da record. A questo indirizzo è possibile consultare la lista dei negozi italiani che aderiranno al Record Store Day 2011.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.