Online Music Forum, l'analisi di Forrester Research

Ha avuto luogo a Londra tra il 13 e il 14 giugno l'annuale "Online Music Forum", appuntamento dell'industria tecnologica e musicale con focalizzazione su Internet organizzato da ICM (International Communications for Management Group).

Introdotto da John Laycock di Nortel Networks, che ha poi agito da "chairman" nella due giorni londinese, il forum si è orientato in apertura sull'aspetto prettamente tecnico del nostro comparto, analizzando i diversi aspetti della convergenza tra le varie e future piattaforme distributive del prodotto digitale, per poi spingersi fino all'esame delle prospettive offerte dal database marketing e dalla profilazione degli utenti. Per Magex - azienda specializzata nella gestione dei diritti digitali - è intervenuto Peter Beverley, esponendo la propria versione della nuova catena del valore nella distribuzione del prodotto musicale digitale; Julian Hardy, vice presidente europeo di MTVi (la nuova impresa del gruppo Viacom dedicata alla musica online) si è invece concentrato sul modello di commercio online "misto" (CD, file, internet e negozi tradizionali), così come interpretato da MTV. I numeri, invece, li ha forniti Rebecca Ulph di Forrester Research, multinazionale specializzata nelle ricerche di mercato: secondo la relatrice le vendite musicali online passeranno da 848 milioni di dollari del 1999 a 4.286 milioni di dollari (circa 9.000 miliardi di lire) nel 2004; di questo mercato, la parte di "downloading" occuperà una quota del 4% nel 2001, dell'11 nel 2002 e, in crescita costante, potrà toccare il 25% nel 2004.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.