Bocelli candidato a un Grammy. Ne vogliono uno anche gli autori di musiche per videogiochi

Bocelli candidato a un Grammy. Ne vogliono uno anche gli autori di musiche per videogiochi

Il "Corriere della Sera" dedica un articolo alle nominations per i Grammy Awards, enfatizzando quella ricevuta da Andrea Bocelli, che è stato incluso nella categoria dei migliori "nuovi artisti".

«Il cantante italiano dovrà vedersela con i Backstreet Boys, Natalie Imbruglia, i Dixie Chicks e Lauryn Hill, che ha fatto incetta di nominations raccogliendone ben dieci. La nomination di Bocelli chiude un anno straordinario per il cantante toscano, che in Usa ha dominato le classifiche della musica classica, venduto milioni di dischi, riempito arene e teatri, cantato l'inno di Mameli all'annuale Gala della Fondazione nazionale italo-americana e al fianco di Celine Dion per la registrazione di un concerto natalizio, entrando nell'Olimpo dei cantanti italiani adorati negli Stati Uniti, accanto alle due superstar della lirica Luciano Pavarotti e Cecilia Bartoli. .


Per il premio «album dell'anno», grande sfida tra "The miseducation" di Lauryn Hill, "The globe sessions" di Sheryl Crow, "Version two point oh" dei Garbage, "Ray of light" di Madonna e "Come on over" di Shania Twain».
Come i lettori di Rockol avranno notato, il quotidiano milanese commette qualche divertente imprecisione nei titoli dei dischi di Garbage ("Version 2.0") e Lauryn Hill ("The miseducation of Lauryn Hill"), dovute probabilmente alla trascrizione fonetica "papale papale" da fonte americana. "La Stampa" invece ha riportato i titoli correttamente. Onore al merito.

"La Repubblica" dedica un interessante articolo alla crociata degli autori di musiche per videogiochi, che chiedono che la loro categoria sia inserita tra quelle contemplate dai Grammy.

«Oggi i computer-games dispongono di un sonoro di tutto rispetto, siamo lontani anni luce dagli antichi monotoni bip- bip. E spuntano i compositori del nuovo genere musicale, che chiedono riconoscimenti ufficiali. Tra loro ce ne sono di arcinoti e pluricelebrati come Michael Nyman, che nell'ultimo concerto che ha tenuto in Italia (l'ottobre scorso), all'Accademia di Santa Cecilia a Roma, ha inserito nel programma anche "Enemy Zero-musica per videogioco giapponese". Enemy Zero è un gioco creato dal videoartista Kenji Eno, prodotto dall'azienda Sega Saturn. Molto conosciuto nel giro è anche il compositore delle musiche della videosaga di Quest for Glory V. Si chiama Chance Thomas. Proprio Thomas - insieme ad altri dieci colleghi - ha bussato alle porte della National Academy of Recording Arts and Sciences, l'ente americano che attribuisce i Grammy Awards. Ha chiesto ufficialmente all'Accademia di aggiungere una nuova categoria di premi Grammy dedicata alle composizioni per videogames. "Basta con il pregiudizio per cui la nostra musica è povera e ripetitiva" ha dichiarato Thomas "quanto a qualità siamo a livello della musica da film. Un premio Grammy darebbe credibilità a quello che stiamo facendo, pubblicizzerebbe il fatto che la game-music è ormai una realtà e non è niente male". Il presidente dell'Accademia, Michael Green, ha assicurato che la proposta verrà considerata con serietà. E si è sbilanciato, promettendo - salvo intoppi - di includere la musica per videogiochi nei Grammy Awards dell' anno 2000. Ma i contrari non mancano. Per esempio, il jazzista Gary Burton, membro dell' Accademia e vicedirettore del prestigioso Berklee College of Music. Secondo il quale, "la game-music dovrebbe trovare uno spazio autonomo; un premio ad hoc, specifico, anche perché non vive al di fuori del computer. Cioè, nessuno va a comprare un disco di musica da videogioco". Ma il premio ad hoc (o quasi) già esiste. Lo conferisce l'Academy of Interactive Arts che premia annualmente i siti Web ed ha una categoria per il miglior suono e musica. Inoltre, sono già stati realizzati negli Stati Uniti i compact disc solo audio delle colonne sonore di giochi molto conosciuti come Riven, Star Trek, Starfleet Academy. Anche le musiche di Quest for Glory V sono confluite in un cd che dura 48 minuti». L’elenco completo di tutte le nomination ai Grammy Awards sarà disponibile su Rockol nel pomeriggio di oggi 6 gennaio. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.