NEWS   |   Industria / 15/06/2000

Arriva Viva (anche in Italia)

Arriva Viva (anche in Italia)
L’emittente musicale tedesca Viva, la maggiore rivale europea di Mtv, si prepara a sbarcare nel resto d’Europa, Italia compresa. Lo hanno rivelato alla stampa nei giorni scorsi i vertici della stessa rete televisiva, che finanzierà il piano di espansione attraverso un’offerta azionaria sul Nuovo Mercato di Francoforte destinata, nelle intenzioni del gruppo, a rastrellare tra i 150 e i 200 milioni di marchi (circa 150-200 miliardi di lire). Dopo le prime, recenti aperture in Polonia e in Svizzera, il programma di sviluppo continentale dell’emittente prevede il lancio di un canale locale Viva in Ungheria e in Olanda entro la fine dell’anno, con Italia e Spagna a seguire nel 2001.
Controllata dalle maggiori case discografiche del mondo (EMI, Warner e Universal detengono ciascuna il 24,9 % del capitale, mentre la edel ha ereditato una quota del 16 % dopo la fuoriuscita di Sony dal pacchetto degli azionisti), Viva è un colosso dell’emittenza televisiva che in Germania, il suo paese d’origine, ha messo alle strette la stessa Mtv. Quale forma assumerà il suo ingresso in Italia (si proporrà come pay-tv confidando nello sviluppo dei canali tematici? cercherà una partecipazione o una joint venture con qualche emittente locale, forse Tmc2/Videomusic?) non è dato per il momento di sapere: ma è facile immaginare che i dirigenti del gruppo televisivo tedesco abbiano già le idee chiare sul come muoversi.