SoundExchange: 111 milioni di 'fondi non pagabili'!

SoundExchange: 111 milioni di 'fondi non pagabili'!

SoundExchange, l'organizzazione no profit con base a Washington e attiva nel comparto del 'rights collecting', continua a far registrare cifre da record. Se nel 2008 l'ammontare delle royalties raccolte a favore degli artisti per l'utilizzo delle loro opere online, sulla radio e sul satellite aveva superato 100 milioni di dollari, l'incremento nel 2009 è stato ufficialmente del 55% (155 milioni di dollari) e nel 2010 è atteso un fatturato proiettato a 252 milioni di dollari. Ma - tra le pieghe di questo risultato per ora ufficioso - è un'altra la cifra che fa scalpore: i 111 milioni di dollari parcheggiati e indivisi in quanto "non attribuibili". Cosa significa? Significa che SoundExchange a tutto il 2009 aveva accumulato royalties che non era ancora in grado di attribuire e pari a circa un quarto del valore della musica registrata in Italia. Le causali annotate in bilancio: 43 milioni registrati come fondi 'non reclamati', 23 milioni imputati letteralmente a  'bad metadata' (il che fa sorgere qualche dubbio anche sul corretto funzionamento dell'algoritmo che ne ha procurato la raccolta), altri 23 milioni dichiarati come 'non reclamati da società di collecting straniere' e 22 milioni bloccati da 'problemi e registrazioni contabili'. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.