Guerra legale tra la Warp Records e un club di Londra

Al Drome, un club vicino al London Bridge, da un po' di tempo a questa parte un promoter londinese si è inventato una serata, "The Warp experience", che si rifà alla controcultura degli anni '70. La Dragonfly Records, un'etichetta specializzata in musica trance, ha confezionato, visto il successo della serata, una compilation: "The warp experience soundtrack". Niente di male, se da anni non esistesse un'etichetta di Sheffield che risponde al nome di Warp Records, e che, tra l'altro, è una delle label più importanti e storiche della scena elettronica inglese, responsabile della scoperta di artisti come Aphex Twin. "All'inizio", hanno dichiarato alla Warp, "gli abbiamo chiesto amichevolmente di togliere la parola Warp dai loro flyers. Poi hanno pubblicato la raccolta con la Dragonfly. Ora è tutto in mano ai legali".

Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.