Nuove classifiche UK: a sorpresa Billie conquista il primo posto dei singoli con ‘Day & night’, cinque nuovi arrivi negli album. Whitney sorpassa Britney nella corsa al vertice, Pearl Jam quinti, Bluetones settimi.

Mentre solitamente in Gran Bretagna i nuovi arrivi abbondano tra i singoli e le novità languono per gli album, stavolta è quasi il contrario con un 5 a 3 a favore di quest’ultimi. Ma andiamo per ordine. La nuova regina dei singoli è Billie Piper, ex Billie e basta, con la nuova “Day & night”; dunque rilancio riuscito in pieno per questa giovane cantante da poco “sfidanzatasi” con Richie dei Five. Madison Avenue giù dal primo al secondo con “Don’t call me baby”, Britney Spears giù dal secondo al terzo con “Oops!…I did it again”, Tom Jones giù dal terzo al quarto con “Sex bomb”. Nuova entrata sul quinto gradino, col duo DJ Luck & MC Neat e la loro “Masterblaster 2000”. Risale leggermente “The bad touch” dei controversi Bloodhound Gang, ora sesta, mentre “Heart of Asia” dei Watergate e “Bound 4 da reload” di Oxide & Neutrino si classificano rispettivamente settima ed ottava. Numero otto per i Southside Spinners e la nuova “Luvstruck”. Chiude Armand Van Helden con “Koochy”. “Impossible” dei Charlatans entra in quindicesima posizione, “The wicker man” degli Iron Maiden scivola dalla nona alla diciassettesima.
Per quanto riguarda gli album, Whitney Houston col suo “Greatest hits” soffia il primo posto a Britney. La Spears deve accontentarsi della piazza d’onore per il suo “Oops!…I did it again”, facendo andare in retromarcia “Reload” di Tom Jones, peraltro in classifica da 34 settimane. “Play” di Moby, ex regina, è al quarto posto. Una tacca più in basso ecco i Pearl Jam: in attesa di conoscere il loro posizionamento USA, in UK debuttano sul quinto gradino con “Binaural”. In sesta posizione altra new entry, il “Greatest hits” di Paul Simon, ed altrettanto in settima, con “Science & nature” dei Bluetones. Per il gruppo di Mark Morriss è sicuramente un buon esordio in classifica, anche se il loro debutto di cinque anni fa venne premiato col primo posto. “Supernatural” di Santana scende in ottava, “2001” di Dr. Dre scivola in nona, chiude il “Very best” di Engelbert Humperdinck. “Mwng”, l’album in gallese dei gallesi Super Furry Animals, sospinto da una palata d’ottime recensioni sulla stampa britannica, agguanta l’undicesimo posto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.