Gli Yellowcard si riformano: subito un nuovo album

Gli Yellowcard si riformano: subito un nuovo album

Gli Yellowcard hanno annunciato di essere tornati insieme, dopo una separazione a tempo indeterminato nel 2008. La pop-punk band statunitense ha dichiarato, attraverso le pagine del suo sito ufficiale, di essere pronta a ritornare sulle scene musicali nei prossimi mesi con un nuovo disco, intitolato “When you're through thinking, say yes”. “Siamo davvero molto contenti di esserci ritrovati, è dall’estate scorsa che parliamo di tornare a suonare insieme. Questo disco, che vedrà la luce nei prossimi mesi, è in cantiere da tre anni, sicuramente da prima che ci sciogliessimo, e raccoglie ore di tour, di città viste e di tempo passato insieme. Non vediamo l’ora di conoscere il parere dei fan” ha detto il gruppo. La band di Jacksonville si è formata nel 2007 e ha all’attivo sei album, dei quali l’ultimo è “Paper walls” del 2007.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.