NEWS   |   Industria / 19/05/2000

Paolo Franchini vicepresidente della FIMI

Paolo Franchini vicepresidente della FIMI
Paolo Franchini, presidente di Edel Italia, è stato eletto con voto unanime alla carica di vicepresidente della Fimi, federazione dell’industria musicale italiana: l’incarico gli è stato conferito martedì 16 maggio dal comitato direttivo dell’associazione, riunitosi presso la sede di Largo Augusto 3, a Milano. Franchini, 45 anni, di cui una ventina trascorsi nel settore discografico (prima come consulente della scomparsa Nowo e poi come marketing manager nel gruppo Polygram), presiede la filiale italiana della tedesca Edel Records, oggi il maggior gruppo musicale indipendente sulla scena mondiale. E proprio la posizione equidistante di Franchini tra lo schieramento delle “indies” locali e quello delle multinazionali (a cui comunque la Edel appartiene a pieno titolo) lo avrebbe reso gradito a tutti i componenti del direttivo come sostituto ideale di Roberto Magrini. Il nuovo organigramma della Fimi vede dunque Franchini affiancarsi all’altro vicepresidente Mario Limongelli, che in seno all’associazione ricopre il ruolo di coordinatore del gruppo piccola e media industria. Del direttivo dell’ente, presieduto dall’avvocato Alberto Pojaghi, fanno parte anche, in veste di consiglieri, Franco Reali (BMG), Franco Cabrini (Sony), Piero La Falce (Universal), Filippo Sugar (Insieme), Riccardo Clary (EMI-Virgin), Diego Leoni (Media), Massimo Giuliano (Warner), Toni Verona (Ala Bianca) e Dario Raimondi (Energy).