Richard Finch (KC And The Sunshine Band) condannato per violenze sessuali

Richard Finch (KC And The Sunshine Band) condannato per violenze sessuali

L'ex bassista della KC & The Sunshine Band Richard Finch è stato condannato a sette anni di reclusione per ripetute violenze sessuali ai danni di diversi adolescenti: il musicista era stato arrestato lo scorso marzo a Newark, in Ohio, dopo la denuncia di un diciassettenne, che lo accusava di violenza carnale. Subito interrogato dalle autorità, Finch ha amesso di aver avuto, nel corso degli anni, diversi rapporti completi - la maggior parte delle volte non consensuali - con ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni. "Verrò ricordato per queste cose terribili", ha dichiarato l'artista prima di venir rinchiuso in carcere: "Ammetto ogni responsabilità e sono pronto a lavorare duramente per riguadagnare il rispetto e la fiducia di tutte le persone che ho deluso, e in primo luogo di me stesso". Il bassista ha anche scritto una lettera di scuse ad ognuna delle sue vittime. Finch abbandonò i  KC And The Sunshine Band nel 1980: nato nel 1954 a Indianapolis, in Indiana, l'artista fu anche co-autore di diverse hit con Harry Wayne Casey che raggiunsero i piani alti delle chart americane come "Shake shake shake (Your booty)", "Get down tonight", "Please don't go", "Boogie shoes" e "I'm your boogie man".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.