New York, Richard Branson (Virgin) lancia un magazine elettronico per iPad

L’ultima impresa di Richard Branson, dopo i dischi e i mediastores, i treni e le linee aeree, le palestre e i soft drinks, la Formula Uno e i viaggi spaziali per nababbi, è un magazine  elettronico che si legge solo sull’iPad. La rivista si chiama Project, è destinata a un pubblico di “gente creativa” e si caratterizza per un contenuto “dinamico”, con pagine (100 nel primo numero, in copertina l’attore Jeff Bridges), articoli e inserzioni pubblicitarie multimediali e interattive (composte cioè di audio, video, testi)  che cambiano a ritmo quotidiano o anche più volte al giorno.  

Creato dal Virgin Group di Branson in collaborazione con l’editore inglese Seven Squared, Project è realizzato da uno staff ridotto di persone (20 dipendenti) coordinati dal direttore Anthony Noguera; costa 2,99 dollari a numero e tratta di “celebrities e rock’n’roll, ma non solo di quello”, come ha spiegato Branson presentando il progetto a New York e illustrando articoli che hanno per soggetto autori letterari, sviluppatori di videogiochi, imprenditori e famosi chef. Nei prossimi numeri, ha aggiunto, Project includerà anche contenuti “user generated” dai lettori. “Una cosa che avevo scribacchiato sui miei appunti quando a sedici anni lanciai un giornalino scolastico, Student, con il mio compagno Johnny Gems”, ha ricordato. “Da allora le cose sono molto cambiate, e personalmente sono convinto che il futuro dell’editoria stia nelle applicazioni e non negli scaffali”.

“Non abbiamo un budget pubblicitario delle dimensioni di quello di Rupert Murdoch”, ha concluso il magnate inglese facendo riferimento al quotidiano per tablet elettronici che News Corp. si prepara a lanciare all’inizio dell’anno prossimo. “Però contiamo molto sul passaparola. Se la nostra squadra ha fatto tutto a dovere come credo, saranno i blogger a lavorare per noi”.     

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.