NEWS   |   Italia / 23/11/2010

X Factor, la finale: la produzione e i giudici in sala stampa

X Factor, la finale: la produzione e i giudici in sala stampa

 

E’ cominciata da pochi la puntata finale dell'edizione 2010 di X Factor. Il talent show vedrà questa sera contendersi il podio dai tre artisti rimasti in gara: Nathalie e Nevruz per la categoria Over 24 capitanata dal giudice Elio, e Davide, per la categoria Under 24 capitanata da Mara Maionchi.
Alla conferenza stampa negli studi Rai di via Mecenate a Milano rispondono all'appello i quattro giudici (oltre a Maionchi e Elio anche Enrico Ruggeri per la categoria Gruppi e Anna Tatangelo per la categoria Under 24 Girls), il direttore di RaiDue Massimo Liofredi, Giorgio Gori di Magnolia e il presentatore Francesco Facchinetti. La parola va subito al direttore di rete che, in collegamento da Roma, ringrazia tutta la produzione e la dirigenza di Milano dicendosi soddisfatto degli ascolti ottenuti: "E' stata un'edizione brillante quanto difficile, basta solo pensare alla contro programmazione che abbiamo avuto con Ballarò, le fiction di RaiUno e la Nazionale di calcio italiana. Abbiamo avuto 350mila spettatori in più rispetto all'anno scorso, la rete è contenta, Magnolia ha fatto un ottimo lavoro e ringrazio Gori per la professionalità che ha dimostrato. Tutte le polemiche che hanno accompagnato il programma le lasciamo da parte, alla fine questa sera rimarrà il vincitore di X Factor che forse andrà al Festival di Sanremo o forse no, ma di questo nemmeno ce ne importa".
Il microfono passa a Giorgio Gori che velocemente aggiunge: "Sono molto contento anch'io di questa edizione, X Factor è un programma speciale nella scena televisiva italiana e riesce bene a raggiungere un pubblico giovane. Ho sentito lamentele riguardo il fatto che la Rai non ha mai investito molto in questo tipo di programmi, ma X Factor spicca nel panorama dell'offerta Rai ed è un programma che in valori assoluti ha aggiunto qualcosa a questa rete. Negli anni abbiamo avuto un po' di problemi, un anno dovevamo finire presto per le partire della Champions League, un anno ci hanno spostato al sabato salvo poi spostarci di nuovo... in tutto questo è riconoscibile il gradimento di un pubblico giovane che non ci ha mai lasciato e continua a seguirci. In termini di share è stato un successo se pensiamo che facciamo il 16% e ci batte solamente il programma evento di Fabio Fazio e Saviano che fa il 25%".
E' il momento di commentare la quarta edizione anche per un più che carico Francesco Facchinetti: "E' stata l’edizione in cui mi sono divertito di più, è l'edizione del non scontato. Ci dicono che i talen show hanno l'abitudine di portare sul palco persone che sanno cantare perfettamente, abbattendo così l'idea di musica che hanno i giovani. Quest'anno abbiamo portato sul palco artisti che vanno oltre la musica e vi assicuro che assisterete ad una finale per nulla scontata. Abbiamo una Nathalie che con il suo inedito ha spopolato ed è andata dritta tra le probabili vincitrici, c'è il Nevruz che è una outsider e poi c'è Davide, favorito sin dall'inizio. Se dovesse vincere, visto che per legge, essendo minorenne, non può andare in onda dopo la mezzanotte, abbiamo pensato per lui ad una grande sorpresa". "Sicuramente, se non dovesse vincere e se di dovesse esibire per il secondo posto, faremo in modo di stare dentro alla mezzanotte, in maniera che nessuno venga penalizzato", ha precisato Gori.
"Per me è stata un'esperienza importante", interviene Anna Tatangelo, "Specie dopo le mille critiche che ho ricevuto all'inizio. Dopo un anno e mezzo che ero ferma, ritornare sulla scena con X Factor ha significato espormi e mettermi in discussione. Ho un disco a cui pensare adesso, ma se me lo domandassero, rifarei anche la prossima edizione. Mi sento cresciuta". "Anche io mi sento cresciuta", ha aggiunto ridendo Mara Maionchi, veterana del programma con quattro edizione alle spalle, "A parte gli scherzi, i miei compagni di viaggio sono stati molto piacevoli e io continuo a divertirmi". "E' stata anche per me una bella esperienza", ha spiegato Enrico Ruggeri, "Ho visto molta professionalità, ogni giudice è stato vittima e carnefice, ci sono state belle dinamiche dialettali e un po' di sofferenza per me, che con la categoria Gruppi penso di aver avuto qualche difficoltà in più degli altri. Se lo rifarei? Perché no". L'ultimo ad intervenire è Elio, che sincero e con un velo di ironia replica: "Penso di aver fallito perché in realtà volevo arrivare primo con i miei tre artisti a parimerito, invece se dovesse andare bene arriverò sul podio con solo due di loro. Non so che mi richiameranno a fare il giudice, di certo una settimana fa ero stanco di tutto, mentre adesso mi dispiace andarmene".
Sul finale della conferenza si ritorna sulla domanda tormentone: si rifarà X Factor l'anno prossimo? Interviene il direttore Liofredi: "Sono qui a Roma anche per capire questo, bisognerà fare delle riflessioni. Quella con Magnolia è una collaborazione sicuramente importante e preziosa e X Factor è diventato un piccolo Sanremo, un pezzo importante della televisione italiana". A proposito della collaborazione tra la casa di produzione Magnolia e la Rai, Giorgio Gori aggiunge: "La Rai ha un opzione con noi per la prossima stagione e può esercitare questa opzione oppure no. Mi auguro che sia esercitata perché questo programma ha molto da dare e il suo valore non dovrebbe essere misurato soltanto in base agli ascolti. Abbiamo cercato di portare x Factor sul web ed è stato un trionfo: basarsi solo sullo share penso che sia riduttivo".
Questa sera sul palco di X Factor i tre artisti in gara si esibiranno con tre brani ciascuno, uno dei quali sarà un duetto con un ospite della puntata. Nathalie si esibirà con gli Skunk Anansie, Davide con Francesco Renga (autore del suo brano inedito dal titolo "Il tempo migliore") e il Nevruz con Federico Zampaglione. Gli ospiti della serata saranno i Take That, Elisa che presenterà il suo nuovo singolo "Nostalgia" che anticipa l'uscita di "Ivy" e Aldo Giovanni e Giacomo.